WASH in Schools!

WASH in Schools!

Il 22 marzo celebreremo la Giornata Mondiale dell'acqua, un bene che dovrebbe essere di tutti. Camilla Marion, nostra collaboratrice in Karamoja, con Maria Fiorani che ha da poco iniziato il suo anno di servizio civile, ci raccontano un nuovo progetto: "WASH in Schools".
Ecco qui di cosa si tratta.

"Il progetto "WASH in Schools" si può dire finalmente iniziato. 
Il 13 e il 14 marzo sono stati organizzati due meeting con tutte le autorità distrettuali più rilevanti e con tutti i presidi delle scuole dove andremo a lavorare. Ma di cosa stiamo parlando? Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo ha il compito di implementare un nuovo progetto WASH nelle scuole di Napak e Moroto (20 scuole in totale), finanziato da Unicef e KOICA (Cooperazione Coreana). È un progetto importante perché copre più aspetti e aree tematiche: si va dai training sull'igiene e sulla gestione dell'acqua, alla riparazione di pozzi e sistemi di raccolta piovana, alla sensibilizzazione delle ragazze sulla gestione dell'igiene durante il periodo mestruale, alla produzione di assorbenti riutilizzabili, fino all'incontro con le comunità stesse. Le attività sono molte e le sfide tante. E appunto, con i meeting di questi due giorni abbiamo dato tutte queste informazioni anche alle autorità che saranno coinvolte nel nostro progetto. Ed è da qui che possiamo iniziare a lavorare. Il progetto si inserisce in un quadro più ampio: Unicef è responsabile di portare avanti un programma di 4 anni (fino al 2022), il cui obiettivo è creare un ambiente migliore all'interno delle scuole (con fonti d'acqua pulite e funzionanti) e accrescere le conoscenze di tutti i membri della scuola (dagli insegnanti agli studenti). 

È una sfida importante per C&D, ma noi ci impegniamo e impegneremo al massimo per realizzare questo progetto e per avere un impatto significativo. L'importante è sempre rimanere focalizzati sui beneficiari di questo progetto: gli studenti e le studentesse delle scuole del Karamoja".
                                                                                                                                                                            Camilla Marion e Maria Fiorani