Mons. Enrico Manfredini

Mons. Enrico Manfredini
Enrico Manfredini nasce a Suzzara (Mantova) il 20 gennaio 1922.
Con la famiglia si trasferisce giovanissimo a Milano e nel 1934 entra in seminario. Viene ordinato sacerdote il 26 maggio 1945. Viceparroco a Monza e poi a Lambrate, si laurea in filosofia all'Università Cattolica del Sacro Cuore nel 1951. Assistente diocesano degli uomini di Azione Cattolica fino al 1958, è da quell'anno delegato arcivescovile per l'intera Azione Cattolica. Nel 1963 il card. Montini lo nomina Prevosto di S. Vittore a Varese. In tale veste viene ammesso al Concilio Vaticano II, come "parroco uditore".
Il 4 ottobre 1969 Paolo VI lo nomina Vescovo di Piacenza e per 13 anni svolge nella Diocesi piacentina una intensissima attività pastorale.
Oltre che per l'attenzione alla famiglia e al mondo della cultura, la sua azione pastorale si caratterizza per l'apertura universalistica: promuove numerose iniziative e sostiene movimenti di collaborazione con le missioni e con i Paesi in via di sviluppo, in particolare in Africa e in America Latina. Sente l'urgenza di testimoniare l'amore di Cristo ai poveri e di annunciare il nome di salvezza ai lontani.
Il 18 marzo 1983, il Papa Giovanni Paolo II gli affida la cura pastorale dell'Archidiocesi di Bologna. In pochi mesi conquista la stima e la fiducia di quanti lo incontrano, soprattutto dei giovani, che sentono in lui un "uomo nuovo".
Il 16 dicembre 1983 muore improvvisamente, per un attacco cardiaco.

Supporta la nostra attività in Italia e in Uganda