Testimonianze - Settore agricolo-zootecnico

Testimonianza di una volontaria del centro multisettoriale di loputuk-corso di formazione sartoriale 2007
"Il corso di taglio è cucito è iniziato il 25 giugno, al mattino sono presenti 9 donne del cucito a macchina e sono: Betti, Sabina, Cristin, Lucia, Lucia, Regina, Anna, Sabrina, Cristina. Ogni mattina prima di iniziare il corso di cucito continuano a seguire lezioni di inglese, igiene e matematica, il corso si tiene in lingua Karimojon anche se poi alla lavagna i concetti chiave vengono riassunti in diversi punti in inglese, sperando che alcuni termini rimangono impressi e memorizzati. È difficile dare una valutazione del loro apprendimento "scolastico", potrei fare una valutazione esterna ovvero rispetto ad altre donne degli stessi villaggi sono curate, pulite e con loro anche i figli, questo può sembrare banale ma sicuramente le lezioni di igiene tenute dall'infermiera, sono utile specie nell'igiene personale, poi chiedendo anche al nostro responsabile, Luka, anche lui ritiene che all'interno dei loro villaggi ciò che viene spiegato viene messo anche in pratica, anche se magari in parte ma la soddisfazione c'è comunque (pensa solo a quante malattie si possono evitare nel far bollire l'acqua e lavare tutto prima di magiare). Poi anche alla vendita dei vestiti da loro prodotti riescono loro stesse a gestirsi con i soldi e numeri in inglese, questo significa che anche al mercato possono comprare e vendere senza avere problemi‚Ķ Ora alla mattina ci salutano si presentano, chiedono come stiamo e questo permette un minimo di dialogo che ti colma di gioia immensa. L'emozioni ci sono ogni giorno, ogni mattina mi siedo le osservo e mi accorgo che in loro c'è qualcosa di grande che va coltivato, hanno bisogno sicuramente ancora di tanti stimoli e di figure presenti che le seguano per poi magari un giorno essere indipendenti, per poi essere loro stesse le promotrici di nuovi corsi, forse sto sognando ma se non sogni non speri e se non spero quello che si fa risulta inutile, sempre ricordandoci che siamo in Africa e i ritmi vanno rispettati."

Erika volontaria 2007 a Moroto per il progetto "taglio e cucito"
Testimonianza di una volontaria del centro multisettoriale di loputuk-corso di formazione sartoriale 2008
"La nostra attività a Moroto si è conclusa il 16 settembre e ha avuto la durata di poco più di un mese, ma tal periodo è risultato particolarmente intenso e produttivo, non solo per ciò che concerne l'aiuto materiale che abbiamo potuto dare, ma anche e particolarmente per i legami ed i rapporti umani creati con le persone con cui abbiamo lavorato. Le ragazze del corso di cucito sono per la maggior parte giovani donne, a volte bambine, che hanno ricevuto forse troppo presto o precipitosamente gravose responsabilità di madri e mogli che si occupano della sopravvivenza della propria famiglia, ma nonostante la loro testa sia ogni giorno oppressa dal peso di taniche d'acqua o legna da trasportare per km, il loro cuore è ancora leggero e libero di giovani donne, gremite di desideri, speranza di libertà e voglia di sorridere. La loro forte volontà e la vitalità dimostrata in certi momenti ci ha permesso di apprezzare ancora di più il nostro lavoro, di desiderare la sua buona riuscita e continuazione in futuro, sperando nella possibilità di miglioramento delle condizioni di vita di tali luoghi e continuando ad impegnarci per poter sviluppare sempre più il progetto, in modo tale da dare a queste donne uno spazio costante, all'interno delle loro vite difficili e coraggiose, in cui vivere la loro vitalità, le loro speranze e poter sviluppare la creatività e le capacità che hanno. ".

Arianna volontaria a Moroto 2008 - progetto "taglio e cucito"