Navigando il sito africamission.org, accetti il modo in cui usiamo i cookie per migliorare la tua esperienza.
OK
Africa Mission - Cooperazione e sviluppo
 
Bilancio Sociale | Contatti | Links  
   Facebbok | Africamission Twitter | Africamission
 
   
     
Dona Adesso  

diventa-volontario

 

5xMille


Miglioramento delle capacità di gestione dei rischi causati da disastri naturali attraverso le iniziative del CMDRR (Community Managed Disaster Risk Reduction)

- Scheda Progetto -

Località: Regione del Karamoja, distretti di Amudat e Nakapiripirit

Finanziatore: UNDP (Programma per lo Sviluppo delle Nazioni Unite)

Durata: ottobre 2015 – febbraio 2016

Obiettivi
Obiettivo generale:
Rafforzare la resilienza (capacita’ di utilizzare le risorze per superare le avversita’ con creativita’) delle comunita’ dovuta ai cambamenti climatici attraverso approcci basati su esperienze di gestione dei rischi a livello di distretto e comunita’.
Obiettivi specifici:
Obiettivo Specifico 1: Supportare l’integrazione dei piani di riduzione dei rischi di disastri ambientali e (DRR: Disaster Risk Reduction) con quelli di Adattamento ai cambiamenti climatici (CCA: Climate Change Adaptation) a livello di distretto e comunita’
Obiettivo Specifico 2: promuovere e istituire misure a livello di comunita’ per ridurre i rischi di disastro e migliorare l’adattamento ai cambiamenti climatici.

Descrizione attività:
Coinvolgere 30 gruppi nei progetti della gestione della riduzione di catastrofi naturali CMDRR.
Sono stati scelti 15 gruppi provenienti da Nakapiripirit in particolare dalle sub contee di Lolachat e Moruita per un totale di 429 mebri con il 55% di presenza femminile;
15 gruppi provenienti dal distretto di Amudat, in specifico dalle sub contee di Loroo e Amudat, per un totale di 450 mebri con il 72% di partecipazione femminile.
I gruppi sono stati istruiti dal 30 ottobre all’8 dicembre con lo scopo di identificare e valutare il rischio, analizzarlo per poter pianificare una strategia comune al fine di prevenirlo o contrastarlo.
Sono state fatte 2 fiere della conoscenza per promuovere la sensibilizzazione alle catastrofi e 1 programma radiofonico.
1. Istruzione di 20 tecnocrati per integrare la gestione delle catastrofi naturali (CRM) a livello di distretto.
Obiettivo è di capire le tecniche e le misure per la gestione dei rischi e saper usare le strategie proposte per la difesa dai rischi.
2. Costruzione e miglioramento di 15 strutture per conservare l’ambiente in particolare il suolo e la gestione dell’acqua attraverso le attività di “Cash for Work”: sono stati migliorati 6 bacini artificiali, costruiti 4 trapezoidal bund e 5 siti in diverse scuole per piantare alberi da frutto. I beneficiari sono 595 nuclei famigliari di cui 47% donne.

Risultati ottenuti:
1. Ogni gruppo nel distretto di Nakapiripirit, in totale 15 comunità, ha ricevuto 3.500.000 UGX, con la presenza delle autorità civili e politiche, per iniziare una propria nuova attività. Di questi 15 gruppi presenti nel distretto, 10 hanno scelto la coltivazione di cereali, 2 allevamenti di capre, 2 hanno iniziato attività di macelleria e 1 gruppo ha costruito un mulino per la macinazione.
I 15 gruppi del distretto di Amudat stanno aspettando di ricevere i fondi per iniziare le loro attività.
2. Cooperazione e sviluppo C&D ha organizzato e condotto 2 momenti di formazione focalizzati sulla gestione delle catastrofi naturali, della durata di 4 giorni l’uno per istruire 10 operatori tecnici provenienti da entrambi i distretti quindi 20 persone in totale.
3. - Sono stati migliorati 6 bacini artificiali precedentemente costruiti dal progetto UNDP 173, sono stati assunti 306 lavoratori con 42% donne. Questi miglioramenti alle strutture idriche garantiscono alle comunità beneficiarie 3 mesi di acqua dopo l’ultima pioggia. Verranno collocati intorno a ogni struttura 50 alberi per fare ombra. A ogni lavoratore verrà consegnata una piantina, per un totale di circa 300 alberi che verranno piantati.
-Sono stati costruiti 4 trapezoidal bund per prendere l’acqua da una pendenza esterna in modo tale da poter coltivare. Sono state impiegate 164 persone con il 51% di donne. Attorno a ogni bund sono stati scavati 40 buchi in cui verranno piantati alberi per un totale di 160 piante.
-Sono stati predisposti 5 luoghi per piantare alberi in 5 diverse scuole. I lavoratori per il progetto sono stati 125 con 53% donne, in ogni sito possono essere piantate da 250 a 500 piante. Gli studenti e gli insegnanti hanno scelto di piantare e coltivare alberi da frutto e saranno gli stessi bambini i diretti beneficiari di questo progetto.

Beneficiari diretti: questo progetto avrà 1.494 beneficiari diretti per le attività di “Cash for Work” e per i progetti CMDRR. Nel dettaglio:
-30 gruppi sono coinvolti dei progetti CMDRR per un totale di 879 persone;
-20 persone vengono istruite come operatori tecnici;
-595 capi famiglia hanno beneficiato delle attività di “Cash for Work” lavorando per il miglioramento di 6 water ponds, la costruzione di 4 trapezoidal bund e la predisposizione di 5 siti dove piantare alberi.
Beneficiari indiretti: 1.380 persone.


 
 

 

 

 

 

 

 
 
     Settore Agricoltura
 
     Contesto settoriale
 
     Testimonianze
 
     Archivio progetti
 
     Galleria fotografica
 
 
 
 
 
 
 
 
Cooperazione e Sviluppo Ong-Onlus | Via Cesare Martelli, 6 - 29122 Piacenza (sito web realizzato "pro bono" da Blacklemon Srl)